InForma by Wellstore.it

Dieta della pasta

Stampa PDF

dieta della pasta

Adatta a chi ha il metabolismo lento e problemi di digestione.

Considerata la principale nemica della linea, la pasta è la prima a venir eliminata quando si deve dimagrire. Un errore, se la dieta dura più di 15-20 giorni, perché si priva l'organismo di sostanze fondamentali. La pasta è costituita principalmente dal frumento, che come tutti i cereali appartiene al gruppo dei carboidrati. Queste sostanze sono la principale fonte di energia per l'organismo e non possono mancare in una alimentazione equilibrata. La dieta della pasta prevede il consumo adeguato di tutte le sostanze necessarie alla salute: zuccheri complessi o carboidrati (pasta, riso, pane) e zuccheri semplici (frutta), proteine (carni, pesci, uova, formaggi), ortaggi (frutta e verdure) e grassi (seppure in quantità limitate). E' pratica e facile da seguire perché non prevede il calcolo delle calorie (le quantità dei cibi sono libere): la perdita di peso è favorita dalla qualità degli alimenti e dai giusti abbinamenti che sono in grado di stimolare il metabolismo, cioè i processi di assimilazione, trasformazione e smaltimento dei cibi.

CALORIE: non vanno calcolate
QUANTO SI PERDE: 5 chili
DURATA: 4 settimane
A CHI E' ADATTA: a chi ha il metabolismo lento e problemi di digestione.

LE PROPRIETA' DEI CARBOIDRATI
I carboidrati, compresi quelli della pasta, sono costituiti da molecole di zucchero unite insieme da legami chimici, per questo motivo sono chiamati anche zuccheri complessi. L'organismo durante la digestione spezza gradualmente questi legami ricavandone un costante apporto energetico che utilizza per svolgere tutte le sue funzioni.

IL PROGRAMMA
La dieta della pasta è un regime equilibrato e può essere seguito tranquillamente da tutti. Permette di perdere 5-6 chili in un mese senza troppa fatica perché è di tipo qualitativo e non quantitativo: non richiede cioè un calcolo ossessivo delle calorie (le quantità dei cibi sono libere) ma punta tutto sugli abbinamenti giusti. Per favorire la depurazione dell'organismo è importante bere un litro e mezzo di acqua naturale al giorno.

 

  • E' concesso un cucchiaio di olio extravergine di oliva al giorno per condire e cucinare. Usare due giorni alla settimana, in alternativa a quello di oliva, altri tipi di olio: vinacciolo, sesamo, girasole, soia spremuti a freddo. Sono ricchi di acidi grassi essenziali omega-3 e omega-6, che l'organismo non può produrre da sé e che sono fondamentali per la formazione di diversi ormoni, per la regolazione del colesterolo assunto con i cibi (sostanza presente nei grassi animali, carni, uova, burro,formaggi, crostacei) prevenendo l'aterosclerosi, il restringimento delle arterie causato dai depositi di colesterolo al loro interno.
  • Per insaporire i cibi, ci si può servire di aromi e spezie nelle quantità desiderate.
  • Preferire l'aceto di mele e il limone all'aceto di vino dal gusto più deciso.
  • Dolcificare con fruttosio (lo zucchero ricavato dalla frutta) che viene assimilato più lentamente rispetto allo zucchero comune.
  • Consumare verdura e frutta di stagione, più ricche di vitamine perché non stoccate a lungo prima di arrivare sulla tavolo.
  • Stimolare l'eliminazione delle urine con tisane di finocchio, malva, verbena e ortica da bere durante la giornata, preferibilmente non dolcificate. Si acquistano in erboristeria o al supermercato già pronte in filtri. Un filtro è sufficiente per una tazza di acqua bollente. Si lascia in infusione 5 minuti.
  • II sabato e la domenica (solo in questi giorni) si può invertire il pranzo con la cena e viceversa.

Questi legami chimici sono spezzati con facilità dall'apparato digerente e non producono scorie, quindi, non affaticano il fegato,l'organo deputato allo smaltimento delle scorie metaboliche. Per questa ragione i carboidrati sono uno degli alimenti più digeribili. In una dieta equilibrata devono coprire il 55 per cento del fabbisogno energetico. L'apporto inadeguato di carboidrati, infatti, può nuocere alla salute. Consumati in quantità insufficiente costringono l'organismo a rifornirsi di energia attraverso i grassi. Questo provoca l'accumularsi nel sangue di residui, i cosidetti corpi chetonici, che sono causa di malesseri (nausea, mal di testa). I carboidrati svolgono un ruolo importante anche nella funzione plastica, cioè di costruzione dei tessuti dell'organismo. Contribuiscono, infatti, alla formazione di alcuni tipi di aminoacidi (molecole semplici prodotte dall'assimilazione delle proteine) che sono fondamentali per la costituzione dei tessuti.

 

 
alt

 

LUNEDÌ
Colazione: caffè, tè o caffè d'orzo; frutta fresca di stagione (frutti di bosco, melone, mele, pere, kiwi). Spuntino: spremuta di agrumi (pompelmo, arancia) Pranzo: pollo o galletto alla griglia oppure cotto nella pentola a pressione e insaporito con spezie e aromi a scelta; verdura bollita (spinaci, verza, bieto, la gialini) Merenda: spremuta di agrumi. Cena: orecchiette con la rucola; verdure alla griglia (melanzane, zucchine, peperoni)

MARTEDì
Colazione: fette biscottate con marmellata senza zuccheri aggiunti; tisana di ortica. Spuntino: succo di frutta senza zucchero Pranzo: pesce a scelta (escludendo crostacei e molluschi) cotto al forno con acqua e spezie; verdure al vapore Merenda: succo di frutta senza zucchero Cena: riso integrale con le zucchine; verdure bollite.

MERCOLEDÌ
Colazione: caffè, tè o caffè d'orzo; frutta fresca di stagione Spuntino: succo di frutta senza zucchero Pranzo: formaggio fresco magro tipo stracchino, caciotta o ricotta; verdure al vapore Merenda: succo di frutta senza zucchero Cena: insalata di pasta con verdure crude o cotte a dadini; verdure bollite.

GIOVEDÌ
Colazione: pane con marmellata senza zucchero aggiunto; tisana di finocchio Spuntino: spremuta agrumi Pranzo: carne di vitellone, manzo o maiale magro alla griglia; verdure bollite Merenda: spremuta di agrumi Cena: pasta con piselli; verdure alla griglia.

VENERDÌ
Colazione: caffè, tè o caffè d'orzo, frutta fresca di stagione Spuntino: spremuta d'agrumi Pranzo: pesce a scelto (escludendo crostacei e molluschi) alla griglia o al cartoccio con aromi; verdure al vapore Merenda: un succo di frutta senza zucchero Cena: zuppa di farro o di orzo con legumi a scelta (fagioli, piselli, lenticchie, ceci) in brodo di dado; verdure alla griglia.

SABATO
Colazione: fette biscottate con marmellata senza zuccheri aggiunti; tisana di malva Spuntino: succo di frutta senza zucchero Pranzo: tacchino, pollo o coniglio arrosto o alla griglia; verdure bollite Merenda: succo di frutta senza zucchero Cena: penne con i peperoni; verdure al vapore o alla griglia.

DOMENICA
Colazione: caffè, tè o caffè d'orzo; frutta fresca Spuntino: spremuta di agrumi o succo di frutta senza zucchero Pranzo: 2 uova sode o strapazzate; verdure alla griglia Merenda: spremuta di agrumi Cena: una pizza con le verdure grigliate o con i funghi (senza la mozzarella); verdure alla griglia.

MANTENIMENTO
La dieta di mantenimento, quella cioè da seguire una volta raggiunto il peso desiderato, è simile allo schema tipo con piccole variazioni. Le quantità dei diversi alimenti previsti nei menù rimangono libere. A pranzo sono inseriti i carboidrati sotto forma di un pacchetto di grissini integrali. La quantità di olio extravergine di oliva concessa rimane di un cucchiaio al giorno per condire e cucinare. Due giorni alla settimana, in alternativa a quello di oliva, si consiglia di utilizzare altri tipi di olio: vinacciolo, sesamo, girasole, soia spremuti a freddo. Per insaporire i cibi, ci si può servire di aromi e spezie nelle quantità desiderate: consentono di dare più gusto ai piatti e di limitare i condimenti grassi. Preferire l'aceto di mele e il limone all'aceto di vino dal gusto più deciso. Continuare a dolcificare con il fruttosio. Preferire sempre la verdura e la frutta di stagione.

LUNEDi
Colazione: un vasetto di yogurt magro o un cappuccino preparato con latte parzialmente scremato; frutta (resta di stagione (melone, mele, pere, kiwi) Spuntino: spremuta di agrumi (limone, pompelmo, arancia) Pranzo: petto di polio allo griglia; verdura bollita (spinaci, verza, bieta, fagiolini) e insalata verde; un pacchetto di grissini integrali Merenda: spremuta di agrumi Cena: pasta al sugo di pomodoro; verdure alla griglia (melanzane, zucchine, peperoni, pomodori); un pacchetto di grissini integrali; un bicchiere di vino.

MARTEDÌ
Colazione: fette biscottate con marmellata senza zuccheri aggiunti; caffè o fè Spuntino: succo di frutta senza zucchero Pranzo: passato di verdure; orata, nasello o rombo al forno; verdure crude o cotte; un pacchetto di grissini integrali Merenda: succo di frutta senza zucchero Cena: risotto con lo zafferano; verdure bollite; un pacchetto di grissini integrali; un bicchiere di vino.

MERCOLEDÌ
Colazione: un vasetto di yogurt o un cappuccino con I atte parzialmente scremato; frutta fresca di stagione Spuntino: succo di frulla senza zucchero Pranzo: formaggio fresco magro tipo sfracchino, caciotta o ricotta di mucca; verdure crude o cotte al vapore; un pacchetto di grissini integrali Merenda: succo di frutta senza zucchero Cena: insalata di pasta preparata con verdure crude o cotte a dadini; verdure bollite; un pacchetto di grissini integaaeì; un bicchiere di vino.

GIOVEDI'
Colazione: pane con marmellata senza zucchero aggiunto; caffè o tè Spuntino: spremuta di agrumi Pranzo: minestrone di sole verdure; carne di vitellone, manzo o maiale magro alla griglia; insalata verde; un pacchetto di grissini integrali Merenda: spremuta di agrumi Cena: pasta condita con peperoni grigliati; verdure miste alla griglia; un pacchetto di grissini integrali; un bicchiere di vino.

VENERDÌ
Colazione: uno yogurt o un cappuccino preparato con latte parzialmente scremato; frutta fresca di stagione Spuntino: spremuta d'agrumi Pranzo: pesce a scelta (escludendo crostacei e molluschi) cotto alla griglia o al cartoccio; verdure al vapore o crude; un pacchetto di grissini integrali Merenda: un succo di frutta senza zucchero Cena: zuppa di farro 0 orzo con Iegumi (fagioli, piselli, lenticchie, ceci); verdure alla griglia; un pacchetto di grissini integrali; un bicchiere di vino

SABATO
Colazione: fette biscottate con marmellata senza zuccheri aggiunti; caffè o tè Spuntino: succo di frutta senza zucchero Pranzo: tacchino arrosto; verdure bollite; un pacchetto di grissini integrali Merenda: succo di frutta senza zucchero Cena: pasta al pesto verdure alla griglia; un pacchetto di grissini integrali; un bicchiere di vino.

DOMENICA
Colazione: uno yogurt o un cappuccino preparato con latte parzialmente scremato; frutta fresca Spuntino: spremuta di agrumi Pranzo: minestrone di verdure; 2 uova sfrapazzate; verdure alla griglia; un pacchetto di grissini integrali Merenda: spremuta di agrumi Cena: una pizza con le verdure o con i funghi (senza la mozzarella); verdure alla griglia; un pacchetto di grissini integrali; un bicchiere di vino.

 


 

Commenti  

 
0 #54 giò 2014-05-29 20:44
Non so se si puo usare il sale nella dieta della pasta.
grazie
Citazione
 
 
0 #53 fulvia 2013-11-25 18:19
E la besciamella dove la lasci ?
Citazione
 
 
-2 #52 terry modano 2013-11-25 17:57
Citazione ernesto:
Citazione roberta:
Ma come si fanno le verdure grigliate???o meglio cm si mangiano grigliate e basta???????snza condimenti??????
.
MA CHE STAI A DI'??? :-? :-? :sigh:
allora ti spiego: prendi le verdure, le passi nell'uovo e poi nel pane grattuggiato mischiato con del pecorino e poi le tuffi in olio bollente (in alternativa va bene anche lo stutto o il burro. le fai asciugare e le grigli. poi puoi metterci del buon olio extra vergine ma senza esagerare, mi raccomando !!! :zzz

MA CHE STAI A DI'?!!
Citazione
 
 
-1 #51 Come perdere peso 2013-06-21 12:09
Vedo una grande organizzazione nella conduzione del blog. Continuate cosi`:) Ciao
Citazione
 
 
+4 #50 mily 2013-01-22 08:17
ciao soffro di elicobatter pilory, ho anche il metabolismo lentissimo. volevo provare a fare questa dieta,mi dai un consiglio. grazie! mily
Citazione
 
 
-2 #49 sara 2012-09-20 11:40
uno per tutta la giornata :D
Citazione
 
 
+1 #48 marmaz 2012-09-20 11:36
io la sto seguendo e mi trovo veramente bene, unica cosa secondo voi un cucchiaio d'olio per cucinare ed un altro per condire oppure un cucchiaio d'olio per tuta la giornata??
Citazione
 
 
+1 #47 Rebecca 2012-05-08 22:33
Citazione cicos68:
Salve, io e mia moglie ne siamo entusiasti. Non dobbiamo pesare nulla e ci diamo anche un premio una volta ogni 2-3 week combaciando il tutto con la domenica sera che c'e la pizza o il sabato a pranzo con una grigliata di pollo

Bye
cicos68@hotmail .it

ciao scusami ma il sale nella pasta non va messo?a distanza di un pò di tempo la tua opinione su questa dieta è sempre la stessa?
Citazione
 
 
+4 #46 francesca 2012-01-12 12:35
anche chi ha il matabolismo normale o veloce puo seguire questa dieta? mangiare la pasta alla sera fa dimagrire? e le quantità? chi di voi l'ha provata e può condividere la sua esperienza?
Citazione
 
 
-5 #45 concetta 2012-01-10 17:11
la domanda è:chi è dimagrito con questa dieta,quanta grammi sia di carboidrati che di proteine ha pesato?io penso che non scenderei sotto agli 80 grammi di pasta a cena e i 150-180 grammi di proteine per il pranzo...poi io carne ultimamente non è che ne mangi tanta..il pesce costa un botto:vanno bene pure i legumi a pranzo? :lol:
Citazione
 

Aggiungi commento


Condividi

NEWS

Scopri i gommoni Jilong, qualità e divertimento garantiti.

Banner

Banner